giovedì 12 gennaio 2017

"Attraverso la figurazione, molto spesso si riesce ad andare al di là della propria 'conoscenza cosciente', per approdare a una sorta di figurazione dell'inconscio: alcuni mie disegni provengono dall'inconscio, e si affacciano sul foglio di carta attraverso elementi figurativi che ovviamente derivano da uno stato di coscienza, non razionalizzato".

Gillo Dorfles

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.