mercoledì 19 ottobre 2016

A New York i bike messenger si coalizzano

M E S S E N G E R     A L L I A N C E     I S    B O R N    ! ! !  

Per reagire all'effetto dumping provocato da app come Uber, DoorDash e PostMates, a New York i corrieri, compresi quelli in bici si sono coalizzati nella New York Messengers, che sarà associata a uno dei maggiori sindacati dei tassisti, la National Taxi Workers Alliance, che raccoglie gli autisti indipendenti e non protetti dal Fair Labor Standards Act . Compagnie come Uber classificano i bike messenger come independent contractors per non pagare loro le spese quando si infortunano sul lavoro. Questo non accade solo in America.

Un bike messenger nell'inferno metropolitano

Francobollo Usa del 1902, fonte: wikipedia
Non sembra, in fondo, una lotta tra chi lavora per strada rischiando la salute e l'incolumità e chi ha prodotto software di successo, che ha abbassato i prezzi delle consegne?

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.